Golfo di Baratti

Il Golfo di Baratti è una perla della Costa degli Etruschi.

Questo tratto del litorale toscano in passato fu la sede di uno dei più importanti insediamenti della civiltà degli etruschi. Sul promontorio che domina il Golfo si erge infatti Populonia, antica città etrusca di notevole importanza. Porto etrusco e poi romano, Baratti fu un attivo luogo di scambio di merci e di lavorazione del ferro e fu l’unica città costruita sul mare dagli Etruschi. Oggi invece è presente un piccolo porticciolo turistico dove è possibile affittare imbarcazioni, prenotare gite in barca o con il taxi marino . Qui sono inoltre praticabili tutti gli sport marini, grazie anche alle scuole di vela, di surf, di sub, che sono presenti.

Il paesaggio è incontaminato. Non si trovano centri commerciali o negozi ma solo un piccolo molo, un agglomerato di poche case, qualche ristorantino e soprattutto natura e uno spettacolare mare. Il golfo, con la spiaggia libera e due soli stabilimenti balneari, ha alle spalle la profumata macchia mediterranea e una bellissima pineta di pini secolari. Sono diverse le soluzioni per pranzare, dai ristoranti ai piccoli chioschi. Da non perdere l’aperitivo al tramonto al Bagno Baratti.

L’ampia spiaggia del Golfo di Baratti è composta da sabbia finissima molto particolare, di colore marrone scuro e con dei frammenti neri, probabili residui della lavorazione del ferro. L’acqua dal colore cristallino e il fondale basso rendono questa spiaggia luogo ideale per le famiglie con bambini.
Baratti è l’ideale anche per gli amanti dell’escursionismo: camminando per i sentieri si possono raggiungere meravigliose baie dal mare dai colori indescrivibili.
Una da non perdere è la “Buca delle Fate”, raggiungibile a piedi attraverso un sentiero fra bosco e scogliera che inizia dal piazzale del Reciso, sulla strada che porta in alto al borgo di Populonia.

Buca delle fate